s
   Stampa   E-Mail
s
s
 
s
s
s s s
s
s s s
s
s
s
s
Scarica la brochure

Unione EuropeaQCS

Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0

Valid HTML 4.01!

Valid CSS!

s
s s s
s
s s s
s
s s s
s
s s s
s
Programma > Struttura organizzativa > Soggetti istituzionali
s
s

> Autorità di Gestione e coordinamento
> Autorità di Pagamento
> Responsabile per la Comunicazione
> Ufficio di coordinamento delle attività di Monitoraggio
> Struttura incaricata dei controlli di II livello
> Responsabili di Misura


Autorità di Gestione e coordinamento

L'Autorità responsabile della Gestione del PON Trasporti 2000-2006 è il:

Ministero delle infrastrutture
Dipartimento per la programmazione ed il coordinamento dello sviluppo del territorio, per il personale ed i servizi generali - Direzione Generale per la programmazione e i programmi europei.

L'Autorità di Gestione è responsabile dell'efficacia e della regolarità della gestione e dell'attuazione di tutte le funzioni previste dal Reg. CE 1260/99.

L'Autorità di Gestione, istituita con Decreto Interministeriale del 9 agosto 2000 N° 735, assicura il coordinamento generale delle attività relative al PON riferendo periodicamente al Comitato di Sorveglianza (CdS) sull'attività svolta e sulle decisioni assunte in merito alla gestione operativa.

Per assicurare un efficace coordinamento con i Responsabili di Misura, cui è affidata la responsabilità dell'attuazione delle rispettive Misure, l'Autorità di Gestione adotta azioni e strumenti in grado di realizzare una più efficace ed efficiente gestione complessiva del programma. A tale proposito, sono stati predisposti appositi strumenti:


Autorità di Pagamento

L'Autorità di Pagamento del PON Trasporti 2000-2006 è il:

Ministero delle infrastrutture
Dipartimento per la programmazione ed il coordinamento dello sviluppo del territorio, per il personale ed i servizi generali - Direzione Generale per la programmazione e i programmi europei.

L'Autorità di Pagamento ha la responsabilità di:

  • elaborare le domande di pagamento e delle certificazioni di spesa e presentazione delle stesse al Ministero dell'Economia e delle Finanze per l'inoltro alla Commissione Europea;
  • erogare le risorse finanziarie;
  • formulare le previsioni di spesa;
  • verificare la regolarità delle operazioni finanziate attraverso specifici strumenti di controllo interno;
  • recuperare presso i beneficiari finali dei contributi comunitari e nazionali non utilizzati nei termini previsti.


Responsabile per la Comunicazione

Le azioni inserite nel Piano di Comunicazione, in linea con gli orientamenti formulati dalla Commissione Europea, sono rivolte a promuovere una maggiore consapevolezza del ruolo svolto dai Fondi Strutturali nella eliminazione degli ostacoli, di natura infrastrutturale, che impediscono lo sviluppo economico, sociale e culturale delle regioni in ritardo di sviluppo

Comunicazione

Ufficio di coordinamento delle attività di Monitoraggio

Il sistema di Monitoraggio ha il compito di registrare le informazioni sull'attuazione del Programma Operativo (per Progetto/Misura/Asse), rilevare i dati finanziari, procedurali e fisici e fornire informazioni specifiche necessarie per finalità quali controlli sistematici e a campione.

La responsabilità delle attività di Monitoraggio a livello di Progetto e di Misura spetta ai Soggetti/Enti titolari di Misura, mentre il Soggetto responsabile del coordinamento complessivo delle attività di Monitoraggio del Programma e interfaccia nei confronti dell'Autorità Nazionale responsabile del Sistema Centrale di Monitoraggio è l'Autorità di Gestione e coordinamento.

L'Ufficio si relazione, da una parte, con gli Uffici titolari delle attività di Monitoraggio identificati nell'ambito delle strutture organizzative degli enti e dei soggetti titolari di Misura e, dall'altra, con il Ministero dell'Economia e delle Finanze - RGS - IGRUE che gestisce il sistema centrale di Monitoraggio a livello di QCS Obiettivo 1.

Assicura inoltre la funzionalità del sistema di Monitoraggio del PON attraverso l'utilizzo, da parte degli enti e soggetti titolari di Misura, sia del portale MONIT WEB gestito dal Ministero dell'Economia e delle Finanze - RGS - IGRUE sia del sistema definito SIPONT per il controllo di gestione del programma.

Dati di monitoraggio
Monitoraggio

Struttura incaricata dei controlli di II livello

L'attività di Controllo di II livello è affidata ad un organismo funzionalmente indipendente sia dall'Autorità di Gestione sia dall'Autorità di Pagamento del Programma.

Tali attività di controllo servono a verificare l'efficacia dei sistemi di gestione e controllo istituiti e le dichiarazioni di spesa presentate ai vari livelli interessati, con criteri selettivi e sulla base di un'analisi dei rischi.

Controlli
Assistenza alla Struttura incaricata dei controlli di II livello

Responsabili di Misura

  • Misura I.1 e Misura II.1

Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.

  • Misura I.2 e Misura II.2

ANAS - S.p.A.

  • Misura I.3

Ministero dei trasporti - Dipartimento per la navigazione e il trasporto marittimo e aereo - Direzione Generale per i sistemi informativi e statistici.

  • Misura I.4

ENAV S.p.A.- Ente Nazionale di Assistenza al Volo.

  • Misura II.3

Ministero dei trasporti - Dipartimento per i trasporti terrestri, personale, affari generali e la pianificazione generale dei trasporti - Direzione Generale dei sistemi di trasporto ad impianti fissi.

  • Misura III.1

Ministero delle infrastrutture - Direzione generale per la programmazione.

  • Misura III.2

ENAC - Ente Nazionale Aviazione Civile.

  • Misura III.3

Ministero delle infrastrutture - Direzione Generale per la programmazione.

  • Misura III.4

Ministero dei trasporti - Dipartimento per i trasporti terrestri, personale, affari generali e la pianificazione generale dei trasporti.

  • Misura IV.1

Ministero delle infrastrutture - Direzione Generale per la programmazione.

I Responsabili di Misura hanno la responsabilità esclusiva dell'attuazione della Misura e delle attività delegate dall'Autorità di Gestione attraverso le convenzioni e provvedono, coerentemente al Reg. CE 438/01, art. 5 comma II, lett. d) a:

  • coordinare tutte le strutture interessate nella gestione della Misura per le attività di Monitoraggio;
  • garantire la rispondenza degli interventi (operazioni) selezionati ai criteri di selezione (ammissibilità e priorità) definiti nel Complemento di programmazione per ciascuna Misura;
  • assicurare il rispetto della normativa nazionale e comunitaria, in particolare, in materia di tutela ambientale, pari opportunità, gare di appalto e regole della concorrenza;
  • verificare la conformità ambientale, territoriale ed urbanistica degli interventi (operazioni) e l'acquisizione, da parte dei soggetti attuatori, delle necessarie autorizzazioni, pareri e nulla osta;
  • verificare il rispetto degli adempimenti procedurali per l'avvio dei progetti finanziati;
  • garantire la realizzazione degli interventi (operazioni) anche ai fini del completo utilizzo delle risorse;
  • garantire il rispetto delle norme in materia di ammissibilità delle spese;
  • verificare, nell'ambito delle attiivtà di controllo di I livello, che le prestazioni siano state eseguite, come presupposto per l'ammissibilità delle spese sostenute;
  • predisporre la rendicontazione delle spese effettivamente sostenute da inoltrare all'Autorità di Pagamento del Programma per consentire l'erogazione delle risorse finanziarie.

Informazioni dettagliate sulle funzioni esercitate dai singoli uffici titolari di Misura sono disponibili nella sezione Documentazione (vedi: PON Trasporti 2000-2006, Complemento di Programmazione).

s
s s s
s
s s s
MINISTERO DELLE INFRASTUTTURE - 2018
PIANO DI COMUNICAZIONE COFINANZIATO DALL’UNIONE EUROPEA