s
   Stampa   E-Mail
s
s
 
s
s
s s s
s
s s s
s
s
s
s
Scarica la brochure

Unione EuropeaQCS

Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0

Valid HTML 4.01!

Valid CSS!

s
s s s
s
s s s
s
s s s
s
s s s
s
Programma > Organismi > Il Comitato di Sorveglianza
s
s

Obiettivo dell'attivitā del Comitato di Sorveglianza č assicurare l'efficienza nella gestione degli interventi ammessi a finanziamento e valutarne l'efficacia.

I compiti del Comitato di Sorveglianza consistono nella:

  • verifica di coerenza del Complemento di Programmazione con il Programma Operativo e l'eventuale adattamento dello stesso;
  • approvazione degli indicatori di risultato previsti;
  • approvazione dei criteri di selezione degli interventi ammessi a finanziamento;
  • valutazione del livello di raggiungimento degli obiettivi specifici e di ciascuna Misura del Programma Operativo;
  • elaborazione delle proposte di modifica in merito alla partecipazione dei Fondi;
  • elaborazione delle proposte all'Autoritā di Gestione di integrazioni o di modifiche degli indicatori di risultato fisici e finanziari previsti.

Il Comitato č composto da:

  • il presidente identificato nel Ministero delle infrastrutture, Dipartimento per la programmazione ed il coordinamento dello sviluppo del territorio, per il personale ed i servizi generali - Direzione Generale per la programmazione e i programmi europei;
  • l'Autoritā di Gestione del Programma, Ministero delle infrastrutture;
  • un rappresentante del MiSE - Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e di Coesione - Servizio per le Politiche dei Fondi Strutturali Comunitari;
  • un rappresentante dell'Amministrazione nazionale capofila del FESR (come individuata nel paragrafo 6.1.2 del QCS);
  • un rappresentante dell'Amministrazione nazionale responsabile del Fondo di Rotazione di cui alla Legge 183/87;
  • un rappresentante delle seguenti Amministrazioni ed Enti:

- Dipartimento per la Navigazione e per il Trasporto Marittimo e Aereo, Direzione Generale per le Infrastrutture della navigazione marittima e interna (Ministero dei trasporti);

- Dipartimento per i Trasporti Terrestri, Direzione Generale dei Sistemi di trasporto a Impianti Fissi (Ministero dei trasporti);

- Dipartimento per i Trasporti Terrestri, Direzione Generale per i Sistemi Informatici e Statistici, (Ministero dei trasporti);

- Dipartimento per la Navigazione e per il Trasporto Marittimo e Aereo, Direzione Generale per la Navigazione aerea (Ministero dei trasporti);

- Dipartimento per i Trasporti Terrestri, Direzione Generale del trasporto ferroviario (Ministero dei trasporti);

- FS SpA;

- ANAS SpA;

- ENAC;

- ENAV SpA.

  • un rappresentante delle Pari Opportunitā;
  • un rappresentante dell'Autoritā Ambientale Nazionale (Ministero dell'Ambiente, Servizio per lo Sviluppo Sostenibile);


Ai lavori del Comitato partecipano con voto consultivo:

  • una rappresentanza della Commissione Europea;
  • un rappresentante, se del caso, della BEI;
  • un rappresentante delle pertinenti parti istituzionali (ANCI, UPI ed UNCEM);
  • una rappresentanza pari complessivamente ad otto membri, designati per il tramite del CNEL, per le parti economiche e sociali, e due rappresentanti delle ONG, di cui una a carattere ambientale, come previsto dal QCS;
  • i rappresentanti delle regioni interessate all'attuazione degli interventi del PON.

Il Comitato di Sorveglianza si riunisce almeno due volte l'anno.

Riunioni del CdS

s
s s s
s
s s s
MINISTERO DELLE INFRASTUTTURE - 2018
PIANO DI COMUNICAZIONE COFINANZIATO DALL’UNIONE EUROPEA